MISURA TENSIONI DI CONTATTO

CENTRALE  SET SpA A 380 kV DI TEVEROLA (CE)

Verifiche nel 2016 e anni precedenti


La centrale possiede una stazione di trasformazione a 380 kV ed è connessa alla rete di produzione e trasporto nazionale con una linea in cavo che prosegue poi in linea aerea. Pertanto è stata effettuata la simulazione del guasto a terra anche nell'area di transizione cavo/linea aerea ed in questo caso il valore della corrente di guasto a terra è comprensivo anche del contributo dei generatori della centrale SET e raggiunge circa 17 kA.
Le misure sono state effettuate in occasione di una fermata programmata della centrale coinvolgendo la linea a 380 kV appositamente disattivata. In questo modo la simulazione ha sostanzialmente rispettato l'effettivo circuito di guasto.


Centrale SET di Teverola (CE)

La misura dell'impedenza totale di terra non è agevole a causa dell'influenza di altri impianti. La situazione può essere assimilabile ad un sistema di terra globale. In particolare la centrale, l'area di transizione, ed il dispersore remoto risultano comunque metallicamente collegate dalle schermature dei cavi a 380 kV e dalle funi di guardia.

Una stima approssimata della tensione totale di terra è stata effettuata analizzando le massime tensioni di contatto misurate "a vuoto". La sicurezza sussiste con ampi margini mentre per l'area di transizione i valori sono più elevati ma comunque accettabili. In nessun caso risultano al di fuori dei limiti previsti dalla norma CEI EN 50522, (classificazione CEI 99-3).

Sezione a 380.000 V