MISURA TENSIONI DI CONTATTO

TERMOVALORIZZATORE A2A AMBIENTE A 220 kV DI ACERRA (NA)

Verifica nel 2017 e anni precedenti

L’impianto Termovalorizzatore di Acerra è dotato di propria stazione di trasformazione AT/MT interconnessa alla rete elettrica AT della società TERNA SpA per mezzo di una linea, in cavo interrato, alla tensione di 220 kV.

IMGP9885

Quadro all’aperto a 220 kV

Nel caso si verifichi un guasto monofase verso terra sul sistema a 220 kV, la rete disperdente sarà interessata da una corrente di corto circuito di valore pari a 19,5 kA con un tempo di estinzione di 0,65s.
Tale corrente di guasto provoca elevazioni dei potenziali di terra in tutta l'area del complesso in esame, con riflessi anche nelle zone esterne limitrofe. Le tensioni che si manifestano sono proporzionali alla sua entità.

La misura delle tensioni di contatto ha permesso di verificare, con esito positivo, la mappa probante delle tensioni che si manifestano dentro e fuori l’area del termovalorizzatore. I rilievi sono stati effettuati in condizioni di tempo sereno e terreno asciutto.
Non preoccupano i potenziali esportabili o importabili essendo presenti interruzioni metalliche o giunti isolanti per le condotte dell'acqua potabile e del metano. I valori delle tensioni che si manifestano sono proporzionali all’entità di detta corrente, ma in nessun caso risultano al di fuori dei limiti previsti dalla norma CEI EN 50522, (classificazione CEI 99-3)